Jeffrey Dahmer

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Jeffrey Dahmer dopo la cattura, 1991

Jeffrey Lionel Dahmer (1960 – 1994), serial killer statunitense.

Citazioni di Jeffrey Dahmer[modifica]

Inside the Mind of Jeffrey Dahmer: Serial Killer’s Chilling Jailhouse Interview

intervista di Inside edition, febbraio 1993; disponibile su YouTube

  • [Sul perché dei suoi crimini] Avevo questi desideri e pensieri ossessivi che cercavo di controllare, non ci riuscivo. Ero definitivamente posseduto. Io uccidevo non perché fossi arrabbiato con loro, non perché li odiassi, ma perché volevo tenerli con me e man mano che la mia ossessione cresceva, conservavo parti del corpo come teschi e scheletri.
I had theese obsessive desires and thoughts, wanting to control them, I don't know how to put it. Possess them permanently. Not because I was angry with them, not because I hated them but because I wanted to keep them with me and as my obsession grew, I was saving body parts such as skulls and skeletons.
  • [Su cosa pensasse di quello che faceva] Ho sempre saputo che era sbagliato. Il primo omicidio non lo avevo pianificato. Era il '78 e tornavo da un centro commerciale. Avevo fantasie su come rimorchiare un autostoppista e portarlo a casa per avere un completo dominio su di lui. Il nome dell'autostoppista era Steven Hicks.
I always knew that it was wrong. The first killing was not planned. I was coming back from the shopping mall back in '78. I had fantasies about picking up a hitchhiker and taking him back to the house and having complete control of dominance over him. The Hitchhiker's name was Steven Hicks.
  • [Sul fatto di nutrirsi delle vittime] Cominciai a cambiare. È stato allora che il cannibalismo è cominciato, mangiavo il cuore e i muscoli delle braccia. Era un modo per farmi sentire che loro entravano a far parte di me. All'inizio fu solo curiosità ma poi è diventato compulsivo, infine ho cercato di mantenere in vita una persona inducendo uno stato simile a uno zombi.
I was branching out. That's when the cannibalism started eating of the heart, and the arm muscle. It was a way of making me feel that they were a part of me. At first, it was just curiosity and then it became compulsive, than I tried to keeps a person alive by inducing a zombie-like state.

Citazioni su Jeffrey Dahmer[modifica]

  • Dahmer ha ucciso ripetutamente. Jeffrey Dahmer era un cannibale. Uccideva e mangiava le vittime. Quante volte hai visto Dahmer in manette? (American Crime Story)
  • Senti, Jeffrey Dahmer ci mangiava dentro le teste dei neri. Ok? E prima se le scopava le teste. Pensi che quei froci lo sapevano? Col cazzo! Ok? Sono andati pensando: "Ah, fico mi ciuccio un po' sto cazzo, magari gli sballotto un po' di palle". No. E non hanno sballottato niente, perché gli hanno staccato la testa dal corpo. Anzi, gli hanno succhiato il cazzo, ma senza il corpo. Roba malata, teste staccate. Sai, alla Jeffrey Dahmer. (Scappa - Get Out)

Altri progetti[modifica]