Cannibalismo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Saturno che divora i suoi figli (F. Goya, ca. 1823)

Citazioni sul cannibalismo.

  • Cannibale (s.m.). Un gastronomo della vecchia scuola che conserva gusti semplici e rimane fedele alla dieta naturale del periodo anteriore alla macellazione del maiale. (Ambrose Bierce)
  • Io penso che oggi, forse, si vivrebbe sicuri e bene fra i cannibali! (Salvatore Baratta)
  • La fame a volte fa fare delle cose veramente incredibili. E infatti, non per niente, esiste il cannibalismo. (Seinfeld)
  • Meglio dormire con un cannibale sobrio che con un cristiano ubriaco. (Herman Melville)
  • – Non andrò più su un pianeta chiamato Cannibalon!
    – Ah, neanch'io! Il cibo non era male, però. (Futurama)
  • Ogni cosa in questa stanza è commestibile, persino io lo sono... Però quello si chiama cannibalismo, miei cari ragazzi, e infatti è disapprovato in molte società! (La fabbrica di cioccolato)
  • Può il criterio della bontà del gusto giustificare eticamente ogni atto con il quale ci procuriamo il cibo? Mi viene in mente un episodio che si racconta circa le avventure del celebre esploratore David Livingstone. Nel corso delle sue spedizioni africane egli incontra un'anziana di una tribù antropofaga che morde con gusto, appunto, il piccolo dito di un bambino. Livingstone prova orrore per la scena [...] e la risposta della cannibale, che pare addirittura mostrare un certo stupore, è: "Se sapesse com'è buono!". (Umberto Veronesi)
  • Se un cannibale quando mangia si serve del coltello e della forchetta, si tratta d'un progresso? (Stanisław Jerzy Lec)
  • Se un cannibale usasse coltello e forchetta chiamerebbe progresso anche quello? (Soldato Jane)

Altri progetti[modifica]