Joe L. Hensley

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Joseph Louis "Joe L." Hensley (1926 – 2007), avvocato, procuratore e scrittore statunitense.

Incipit di Sangue d'argento[modifica]

13 aprile: Oggi ho fatto una scoperta. Mi si è presentata l'occasione di guardarmi nello specchio che c'è nello studio del dottor Mesh. Ho circa quarant'anni, a giudicare dalla faccia e dai capelli. Ho stentato a riconoscermi, e con questo voglio dire che non esiste relazione apparente tra la mia immagine riflessa nello specchio, e il falso ricordo che ho di me stesso. Ma è bello vedere la propria faccia, anche se è perfettamente normale.
Devo però ammettere che ho prestato più attenzione alle graziose bottiglie allineate sugli scaffali del dottor Mesh, che non alla mia faccia. In qualche angolo dei miei sogni, io ricordavo delle bottiglie come quelle. Le ho desiderate con forza, tanto che la mia testa ha incominciato a girare. Ma non ho tentato di prenderle. Avevo il sospetto che il dottor Mesh mi stesse osservando attentamente.

Bibliografia[modifica]

  • Joe L. Hensley, Sangue d'argento, traduzione di Mario Galli, Mondadori, 1968.

Altri progetti[modifica]