Johan Theorin

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Johan Theorin

Johan Theorin (1963 – vivente), scrittore svedese.

Incipit di L'ora delle tenebre[modifica]

Öland, settembre 1972

Il muretto di grosse pietre arrotondate coperte di licheni grigio-biancastri era alto quanto il bambino, che riusciva a vedere oltre la sommità soltanto alzandosi sulla punta dei sandaletti. Al di là del muro non c'era altro che nebbia grigia. Poteva essere il confine del mondo quello davanti al quale si trovava, ma il bambino sapeva che era vero il contrario: il mondo, il grande mondo, cominciava dall'altra parte del muro, oltre il giardino dei nonni materni. E l'idea di andare a esplorarlo lo attirava fin dall'inizio dell'estate.
Per due volte cercò di scavalcare il muro, e per due volte le mani gli scivolarono sulle pietre ruvide e cadde all'indietro, nell'erba umida.
Il bambino non si arrese, e la terza volta ci riuscì.

Bibliografia[modifica]

  • Johan Theorin, L'ora delle tenebre, traduzione di Laura Cangemi, Mondadori, 2008. ISBN 9788804579793

Altri progetti[modifica]