Johannes Mario Simmel

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Johannes Mario Simmel (1924 – 2009), scrittore, sceneggiatore e giornalista austriaco.

Incipit de La trama dei sogni[modifica]

«Dunque ora i miei amici uccideranno quella persona» mi disse la signorina Luise. Era ieri. Davanti alle finestre della sua stanza si ergevano ippocastani vecchi e spogli. Pioveva con insistenza, i tronchi e i rami degli alberi luccicavano,
«L'uccideranno senz'altro» disse la signorina Luise. «A ogni costo.» E sorrideva felice.
«L'hanno trovata finalmente?» chiesi io.
«Ah» dissi io.
«Già» disse lei. «Dunque può anche darsi che questa persona sia un uomo o una donna.» Il cognome della signorina Luise è Gottschalk. Sul suo volto si leggeva un'espressione di sconfinata fiducia. «Un giovane. Un vecchio. Uno straniero o un tedesco.» (La signorina Gottschalk è originaria di Reischenberg, la città che ora si chiama Liberec, in quelli che un tempo erano i Sudeti, e il suo accento ha inflessioni vagamente austro-cèche.) «Ha fratelli, sorelle, padre, madre? Altri parenti? Forse. Può darsi anche che quella persona non abbia nessuno. E la professione? Che mestiere fa? Nessuo sa niente. Almeno, non ancora.»

Bibliografia[modifica]

  • Johannes Mario Simmel, La trama dei sogni (Der Stoff aus dem die Träme Sind), traduzione di Laura Fontana, CIL 1979.

Altri progetti[modifica]