Kālikākrama

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Kālikākrama, testo facente parte del corpus dei Bhairava tantra.

  • Di questo dio oltre gli dèi, la cui natura è la suprema luce di conoscenza (bodha), la suprema potenza è la consapevolezza riflessa (vimarśa), adorna dell'universale conoscere.[1]
  • La conoscenza riluce all'interno e all'esterno, in forme svariate; e non c'è essere di oggetto che esista fuori della conoscenza. Il mondo intero è dunque fatto di conoscenza. Nessuna entità è percepita senza la conoscenza: se ne deduce che la conoscenza costituisce la natura essenziale dell'oggetto. [...] L'unicità di natura del conoscere e del conoscibile è provata dal fatto che di essi si ha esperienza sempre insieme allo stesso tempo.[2]

Note[modifica]

  1. Citato in Kṣemarāja, Śivasūtravimarśinī; in Vasugupta 1999, p. 157.
  2. Citato in Kṣemarāja, Śivasūtravimarśinī; in Vasugupta 1999, p. 143.

Bibliografia[modifica]

  • Vasugupta, Gli aforismi di Śiva, con il commento di Kṣemarāja, a cura e traduzione di Raffaele Torella, Mimesis, 1999.