Kamel Daoud

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Kamel Doud nel 2015

Kamel Daoud (1970 – vivente), scrittore algerino.

  • L'Altro proviene da quel vasto universo di dolori e atrocità che è la miseria sessuale nel mondo arabo-musulmano. Accoglierlo non basta a guarirlo. Il rapporto con la donna rappresenta il nodo gordiano del mondo di Allah, la donna è negata, uccisa, velata, rinchiusa e posseduta. È l'incarnazione di un desiderio necessario, per quanto ritenuto colpevole di un crimine orribile: la vita. Una convinzione condivisa, che negli islamisti appare palese. Poiché la donna è donatrice di vita e la vita è una perdita di tempo, la donna è assimilabile alla perdita dell'anima. Il corpo della donna è il luogo pubblico della cultura, appartiene a tutti ma non a lei.[1]

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]