Kelly Clarkson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Kelly Clarkson nel 2018

Kelly Clarkson (1982 – vivente), cantautrice statunitense.

Citazioni di Kelly Clarkson[modifica]

  • Sono stata in un periodo buio per molto tempo. È così difficile avere la normalità. Amo cantare e mi piace parlare con le persone ai meet and greets. Ma ci sono le stronzate che derivano da questo lavoro... Non amo viaggiare, perché non sono mai a casa. È difficile quando hai una famiglia.
I was in a very dark place for a long time. It's just so hard to have normalcy. I love to sing, and I love to talk to people at meet-and-greets. It's just all the crap that comes along with this job... I don't love traveling, because I'm never home. It's hard when you have a family.[1]
  • [Sulla possibilità di abbandonare la carriera musicale] Oh, sempre. Voglio dire, sarò sempre una cantante, ma il livello in cui sono... ho un senso di colpa costante. Non devo lavorare; penso che mi sento in colpa perché ho questa opzione. Ma è importante per le mie figlie, soprattutto, essere una donna che realizza tutte queste cose mentre è madre. Ripenso sempre a quello.
Oh, all the time. I mean, I'm always going to be a singer, but the level I'm at … I have constant guilt. I don't have to work; I think it's because I have that option that I feel the guilt. But it's important for my girls, especially, to see me as a woman accomplishing all these things while nailing it as a mom. I always come back to that.[1]
  • Ci sono sempre cose che accadono che ti fanno arrabbiare, ma allo stesso tempo devi riconoscere, ad un certo punto, che ti hanno reso quello che sei. Ne sei grato e io sono una persona molto forte. Sono molto fiduciosa e sono stata costretta a trovare fiducia in me stessa. Sono stata costretta a farlo in tenera età. Ad un certo punto, ringrazio mio padre, scomparso l'anno scorso. Ma lo ringrazio perché non sarei stata in grado di essere ciò che sono adesso senza tutto ciò. Quindi, prendi le carte che ti vengono distribuite e fai il meglio che puoi con esse.
There are always things that happen that come up that bum you out, but at the same time you've got to recognise at some point though, that it's made you who you are. You are thankful and I'm a very strong individual. I'm very confident and I've been forced to find that in myself. I've been forced to at a very early age. At some point, I say thank you to my father, who passed away last year. But I thank him as I wouldn't have been able to be all that I am right now without all of that. So, you just take your cards you're dealt, and you do the best you can with them.[2]
  • [Sulla pressione mediatica riguardante l'aspetto fisico delle cantanti donne] Ho avuto questa discussione con molte donne dell'industria. In realtà sentivo più la pressione delle persone quando ero magra, quando ero davvero magra e non super sana perché ero solo stanca di lavorare così duramente e non mantenere abitudini sane. Ma ho sentito più e più pressione. Mi ponevano riviste davanti e "Questo è ciò con cui stai competendo e dobbiamo superarlo". Non posso competere con quello. Non è nemmeno la mia immagine. Non è quello che sono. È quello che sono loro. Siamo tutte diverse e va bene. Ho combattuto maggiormente quando ero più magra rispetto ad adesso, perché ora entro e li guardo come, "Ti sfido a dire qualcosa. Sono felice nella mia vita. Lavorerò su di me con i miei tempi!".
I've had this discussion with many females in the industry. I felt more pressure from people actually when I was thin, when I was really thin and not super healthy because I just was worn out, just working so hard and not keeping healthy habits. But I felt more pressure. It was more of magazines shoved in front of you and, "This is what you're competing with and we've got to compete with it." I can't compete with that. That's not even my image. That's not who I am. That's who they are. We're all different and it's okay. I fought more when I was thinner than I do now, because now I just walk in and I just look at them like, "I dare you to say something. I'm happy in my life. I'll work on me in my time!".[2]

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Christine Kopaczewski, Kelly Clarkson Says Motherhood Makes Her Feel "Next-Level Confident, goodhousekeeping.com, 15 novembre 2016.
  2. a b Dall'intervista di Josh Smith, Kelly Clarkson reveals people put images of naked women in front of her & said 'this is what you're competing with' in a body shaming act, glamourmagazine.com, 16 giugno 2020.

Altri progetti[modifica]