Vai al contenuto

Kemal Kılıçdaroğlu

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Kemal Kılıçdaroğlu nel 2023

Kemal Kılıçdaroğlu (1948 – vivente), politico turco.

Citazioni di Kemal Kılıçdaroğlu[modifica]

  • [Recep Tayyip Erdoğan] Hai fatto arrivare più di 10 milioni di rifugiati in questo paese. Lo dico ora: non appena salirò al potere, manderò a casa tutti i rifugiati. Punto.[1]

«Il regime autoritario stavolta finirà»

Intervista di Monica Ricci Sargentini, corriere.it, 12 maggio 2023.

  • La mia vittoria e quella dell’Alleanza della Nazione alle elezioni di domenica sono il primo importante passo per uscire dalla crisi economica, politica e sociale che stiamo vivendo perché noi prenderemo democraticamente il posto di un regime altamente autoritario.
  • Il 15 maggio inizierà una nuova era in cui nessuno sarà marginalizzato, sarà trattato con ostilità o escluso. Il benessere, la pace e la felicità dei nostri cittadini saranno la nostra priorità
  • [Sul terremoto in Turchia e Siria del 2023] La causa del disastro del 6 febbraio è da ricercare nelle relazioni clientelari che hanno portato ad ignorare le regole base nella costruzione degli edifici e dispensato condoni a costruzioni di scarsa qualità.
  • La cosa importante è che i membri dell’Alleanza concordino sui principi fondamentali cioè di ristabilire uno Stato in cui non ci saranno discriminazioni di ideologia, religione, lingua, razza, genere o identità. La differenza di opinione al nostro interno è la garanzia che costruiremo un sistema politico veramente democratico per tutti, che funzionerà senza discriminare. Impediremo allo Stato di imporre un’ideologia o una religione.
  • L’atuale governo chiama i cittadini curdi fratelli quando gli conviene e li tratta come terroristi quando non gli servono.
  • Il nostro Paese deve ritornare ad essere rispettato nella regione, libero dall’ombra di organizzazioni violente e criminali.
  • La mia presidenza e l’Alleanza della Nazione ristabiliranno la nostra reputazione internazionale, porteremo avanti una politica estera che terrà conto degli interessi del Paese e coopererà con le altre nazioni. Useremo la nostra vantaggiosa posizione geopolitica mettendo in campo un approccio sia di rispetto del diritto internazionale che della nostra pace e prosperità. La filosofia “Pace in casa e pace nel mondo” farà un glorioso rientro nella nostra azione.
  • Non ci saranno più promozioni nel sistema giudiziario a seconda dell’appartenenza a questo o a quel gruppo.

Altri progetti[modifica]