Kitty Ferguson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Kitty Gail Ferguson (nata Vetter) (1941 — vivente), scrittrice di scienza e musicista statunitense.

Incipit di La musica di Pitagora[modifica]

Sull'isola egea di Samo, sullo stretto braccio del porto che si protende più lontano in mare, c'è una forte struttura scheletrica. Grandi pezzi squadrati di ferro sembrano caduti dal cielo nella forma di un gigantesco triangolo rettangolo. Un estremo dell'ipotenusa — il lato obliquo — è affondato nel suolo. Invece del cateto verticale, la linea che sale dall'angolo retto, c'è la statua di un uomo, magro, allungato, più alto che al naturale. Egli alza verticalmente il braccio destro come se volesse far apparire per magia il pezzo mancante di ferro che, se fosse completato, formerebbe il cateto. Fra le sue dita e il pezzo di cateto che scende c'è un vuoto, come quello che separa l'indice della mano di Dio e quello della mano di Adamo nel soffitto della Cappella Sistina. Il triangolo non è una creazione di quest'uomo. Esso è antico come l'universo, come la verità.

Bibliografia[modifica]

  • Kitty Ferguson, La musica di Pitagora. La nascita del pensiero scientifico, traduzione di L. Sosio, Longanesi, 2009. ISBN 9788830425668

Altri progetti[modifica]