Hans Jakob Christoffel von Grimmelshausen

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da L'avventuroso Simplicissimus)
Jump to navigation Jump to search
Grimmelshausen

Hans Jakob Christoph von Grimmelshausen (1621 – 1676), scrittore tedesco.

L'avventuroso Simplicissimus[modifica]

Incipit[modifica]

Simplicio narra il suo rustico stato:
Come vi nacque e qual vi fu educato


Ai nostri tempi (che taluni considerano l'ultima èra del mondo), domina, tra la gente di bassa estrazione, una mania per cui, quelli che ne sono affetti, quando hanno racimolato e rubacchiato quel tanto che basta a sentirsi risuonar qualche pillaro in saccoccia e a comprarsi un pazzo vestito all'ultima moda con nastri e fronzoli di seta, o son riusciti a mettersi un po' in vista grazie a qualche fortunata combinazione, vogliono passar per cavalieri e nobili di antichissimo lignaggio; ma spesso spesso, dopo diligenti ricerche, si trova solo che i loro ascendenti erano spazzacamini, braccianti, carrettieri e facchini, i loro cugini mulattieri, giocolieri, ciarlatani e saltimbanchi, i loro fratelli sbirri e carcerieri, le sorelle cucitrici, lavandaie, granataie o addirittura puttane, le madri ruffiane o magari streghe, insomma, tutta la sequela dei loro trentadue antenati era così sporca e maculata quanto può esserlo la corporazione dei frittellai di Praga; già questi nuovi nobili, il più delle volte, sono addirittura neri come se fossero nati e cresciuti nella Guinea.

Explicit[modifica]

Alla nostra partenza gli facemmo dono di una lente ustoria perché potesse accendere il fuoco per mezzo del sole: fu questa l'unica cosa che egli ci chiese; e sebbene non volesse accettare nulla, gli lasciammo anche un'ascia, un badile, una marra, due pezzi di tessuto di cotone del Bengala, una mezza dozzina di coltelli, un paio di forbici, due pentole di rame e una coppia di conigli per far prova se sull'isola si moltiplicassero. Dopo di che ci congedammo molto cordialmente. Io reputo quest'isola il luogo più sano del mondo perché i nostri malati entro cinque giorni riacquistarono tutti le forze e il tedesco stesso, per tutto il tempo in cui aveva vissuto là, non aveva mai avuto alcuna malattia.

Bibliografia[modifica]

  • Hans J. Grimmelshausen, L'avventuroso Simplicissimus (Der abenteuerliche Simplicissimus Teutsch), traduzione di Ugo Dèttore e Bianca Ugo, Oscar Mondadori, 1992. ISBN 8804360372

Altri progetti[modifica]