Le tardone

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Le tardone

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Paese Italia, Spagna
Anno 1964
Genere commedia
Regia Marino Girolami e Javier Setò
Sceneggiatura Tito Carpi, Walter Chiari, Roberto Gianviti, Marino Girolami, Paulino Rodrigo, Giulio Scarnicci, Amedeo Sollazzo, Renzo Tarabusi
Produttore Marino Girolami
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
  • Franco Latini: Capanelle (ep.: La svitata), il marito di Adelina (ep.: Un delitto quasi perfetto)

Le tardone, film a episodi italo-spagnolo del 1964 con Ave Ninchi e Walter Chiari, regia di Marino Girolami e Javier Setò.

Incipit[modifica]

  • Capannelle: [all'ingresso di un garage] Venga, venga, venga, venga, venga.. Alt!
    Giovani donne: Hi Capannelle!
    Capannelle: [regalando un mazzo di fiori] Sono come un innamorato che non si arrende.
    Giovani donne: Ciao, ciao Capannelle!
    Giovane: Capannelle, ma che fai, guardi le donne e non ci hai manco i denti?
    Capannelle: Ma non le vollo mozzica', mi accontento di guardarle!

Frasi[modifica]

  • Ma come perché benedetta da Dio, me domanda? Ma non s'è mai vista allo specchio? Io non ho mai visto una donna così; mica ho acqua, mì go' sangue qua dentro. (Bortolo)

Dialoghi[modifica]

  • Franco: Scusi buon uomo, è qui dove si fanno i golf?
    Ciccio: Sì, i pullover! Il mio amico voleva domandare se è qui che si gioca a maglion, eh a pullover... A golf!
    Archeologo: Io veramente non sapere, non sapere.
    Franco: Scusi mister, allora perché fare buca per palla?
    Archeologo: No, questa essere buca per tomba!

Altri progetti[modifica]