Raimondo Vianello

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Raimondo Vianello e la moglie

Raimondo Vianello (1922 – 2010), attore, sceneggiatore e conduttore televisivo italiano.

Citazioni di Raimondo Vianello[modifica]

  • Corrado veniva dalla gavetta, aveva accumulato tanta esperienza. Non a caso è stato anche un grande autore di tv: aveva il senso dello spettacolo.[1]
  • Se mi guardo indietro non ho pentimenti. Dovessi ricominciare, farei esattamente tutto quello che ho fatto. Tutto. Mi risposerei anche. Con un'altra, naturalmente.[2]

Citazioni su Raimondo Vianello[modifica]

  • Io piacevo a lui, come lui piaceva a me. (Sandra Mondaini)
  • Un episodio che mi fa amare Raimondo Vianello.
    Bombardamento. Batteria contraerea inceppata. Tutti via per i campi, lunghi stesi fra le zolle a bocca sotto. Mentre l'inferno continua, Raimondo si alza, solleva una zolla meno dura delle altre, la soppesa, si guarda in giro e la getta con forza sull'elmetto di un artigliere, rannicchiato e tremante.
    "Aiuto... sono stato colpito... mamma!"
    Raimondo si distende vicino a lui.
    "Non è niente. Sta' tranquillo, sono stato io. Ti ho tirato un po' di terra, sei contento? Di' la verità: sei contento che sia stato io? Pensa se era una scheggia. Allegro, era uno scherzo." (Marcello Marchesi)

Note[modifica]

  1. Citato in La morte di Corrado, la voce della tv, Repubblica.it, 8 giugno 1999.
  2. Citato in Gino e Michele, Matteo Molinari, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano, Mondadori, 1997.

Filmografia[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]