Lello Ciampolillo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lello Ciampolillo (1972 – vivente), politico italiano.

Citazioni di Lello Ciampolillo[modifica]

  • [In riferimento al caso Alma Shalabayeva ed alla mozione di sfiducia verso Angelino Alfano.[1]] Di fronte alla gravità dei fatti accaduti, come peraltro ieri denunziato dallo stesso Presidente della Repubblica [Giorgio Napolitano], il ministro [dell'Interno] Alfano, da vero «condottiero», ha scaricato tutta la responsabilità sui suoi «soldati», ossia sui funzionari del Viminale e della questura di Roma. Questo atteggiamento, invero, è ancora più grave della incapacità mostrata da Alfano nella gestione della vicenda in esame. L'ipocrita fuga dalle proprie responsabilità è il segno evidente di una classe politica priva di onore e di coraggio, di una classe politica di «giovani vecchi» che trova in questo Governo [Letta] la sua massima espressione.[2]
  • L'arte del non decidere, del tirare a campare, del sistematico rinvio di qualsiasi scelta per evitare di prendere una posizione chiara sulle decisioni da assumere sono la «cifra» di questo Governo [Letta] e rappresentano l'esatto contrario di ciò di cui il Paese ha bisogno.[2]

Note[modifica]

  1. Il riferimento è ad Alua Ablyazov che con la madre Alma Shalabayeva era stata espulsa dall'Italia, per approfondire vedi qui.
  2. a b Citato nel resoconto stenografico della seduta n. 73 del 19 luglio 2013, Senato della Repubblica- XVII Legislatura, Roma, 19 luglio 2013.

Altri progetti[modifica]