Vai al contenuto

Levi Eshkol

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Levi Eshkol (1950)

Levi Eshkol, nato Levi Školnik (1895 – 1969), politico israeliano.

Citazioni su Levi Eshkol[modifica]

Abba Eban[modifica]

  • Eshkol aveva superato da un bel po' la sessantina quando assunse la carica [di primo ministro] e il suo posto nella storia d'Israele se lo era guadagnato non nell'atmosfera eccitante della strategia e della politica internazionale, ma nel caldo e nella polvere del pionierismo e della costruzione economica.
  • Fu il primo autentico kibbutznik[1] ad assurgere alla carica suprema, sostenuto con fraterno orgoglio dalla comunità agricola e dal movimento sindacale. In lui non esistevano pretese carismatiche. Non cercava di dominare, bensì di persuadere.
  • Poteva volgere lo sguardo sull'intero panorama d'Israele come su qualcosa costruito da lui, ma senza perdere il suo equilibrio e la sua semplicità. Sapeva esattamente cosa era e cosa non era, assumendosi le sue responsabilità in stretto rapporto con le sue doti. Affondare le sue dita nodose nel terreno degli affari concreti era stata la sua massima felicità.

Note[modifica]

  1. Formato nei kibbutz.

Altri progetti[modifica]