Lia Levi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lia Levi (1931 – vivente), scrittrice e giornalista italiana.

Questa sera è già domani[modifica]

Incipit[modifica]

Quell’incontro privato glielo aveva chiesto la giovane si­gnora Rimon avvicinandosi per un attimo all’uscita del Tempio. «Vorrei portare da lei mio figlio» aveva sussurrato rapida, e il rabbino Bonfiglioli si era un poco stupito. Gli sembrava di ricordare che il figlio doveva essere ancora piccolo, di sicuro non in età di Bar Mitzvà. E poi quei Rimon, una famiglia come molte altre, brava gente, però quanto a os­ser­van­za ebraica davvero tiepidina. Rosh Hashanà e Kippur, le feste “ob­bligatorie”, dove arrivavano in massa circondati da una va­riegata parentela, e poi basta. In sinagoga si vedeva di tanto in tanto solo la madre, sempre con un vestito fresco di sarta, ma sembrava più un’educata spettatrice che una donna di fede. Il libro di preghiere che stringeva in mano, quello sì, il rabbino l’aveva notato. Pareva di antica stam­pa e aveva una copertina di stoffa consunta a grandi di­segni floreali. Avrebbe pagato qualsiasi cosa per poter dare un’occhiata a quel testo, ma non era abbastanza in confidenza con la si­gnora.

“Chissà se lo porterà quan­do verrà all’appuntamento”. Ma era un pensiero leggero, di quelli che si concedeva solo nella gioia del sabato.

Explicit[modifica]

C’è da attendere, visita medica e tutto il resto. Anche lì ci sono panche lungo le pareti, ma nessuno le occupa. Solo in lontananza figure sparse accomodate su qualche vecchia sedia. Vicino a una vetrata, in piedi, un piccolo gruppo pare più compatto. Discutono. No, stanno pregando. È venerdì sera, non ci avevano pensato, la conta dei minuti aveva sommerso quella dei giorni. Si protendono all’ascolto.

Il Lehà Dodi li raggiunge improvviso. “Vieni, mio amato, incontro alla sposa, accogliamo lo Shabbat”, da secoli c’è qualcuno che continua a cantarlo.

Adesso è già sabato.

Sono in pochi, non hanno raggiunto di sicuro il minian.

Alessandro si è mosso, la madre lo segue.

Bibliografia[modifica]

  • Lia Levi, Questa sera è già domani, Edizioni e/o, Roma, 2018.

Altri Progetti[modifica]