Lilith Saintcrow

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lilith Saintcrow, conosciuta anche con gli pseudonimi di Anna Beguine e Lili St. Crow (1976 — vivente), scrittrice statunitense.

Incipit de Il diario degli angeli[modifica]

Non raccontai a papà del gufo bianco di nonna. So che avrei dovuto farlo.
C'è quell'intervallo di tempo, tra il momento in cui ti addormenti e quello in cui inizi a sognare, in cui talvolta si insinuano delle apparizioni: non esattamente sogni, né una precognizione completamente sviluppata, ma piccole fusioni bizzarre di entrambe le cose. Apri gli occhi, assonnati e sognanti, e la sensazione che qualcuno ti stia guardando si leva dalla nebbia ovattata del tepore e della stanchezza.
È stato lì che l'ho visto.

Bibliografia[modifica]

  • Lili St. Crow, Il diario degli angeli. Creature della notte, traduzione di Alberto Frigo, Newton Compton editori, 2010. ISBN 9788854118744

Altri progetti[modifica]