Lillian Hellman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Lillian Hellman

Lillian Florence Hellman (1905 – 1984), scrittrice e drammaturga statunitense.

Citazioni di Lillian Hellman[modifica]

  • Siamo un popolo che non vuole serbare il ricordo di far parte del suo passato. In America si considera malsano ricordare gli errori, nevrotico pensarci, psicotico rifletterci.[1]

Citazioni su Lillian Hellman[modifica]

  • Fece violenza al suo umanitarismo ebraico in modo da adattarlo alla dominante moda stalinista (come fecero del resto molte migliaia di intellettuali ebrei), cosicché il suo dramma antinazista, Watch on the Rhine («Guardia sul Reno»), 1941, dà, alla luce degli eventi posteriori, una visione bizzarra della situazione degli ebrei. (Paul Johnson)
  • Non consentì che il suo amore per la giustizia trovasse la sua espressione naturale in una sdegnata protesta per il destino della sua razza, cosicché esso fu pervertito in un'ortodossia ideologica dal volto severo, difesa con tenacia rabbinica. La necessità di distogliere lo sguardo dagli avvenimenti ebraici la condusse a modificare la verità con l'invenzione. (Paul Johnson)

Note[modifica]

  1. Da Il tempo dei furfanti; citato in Agenda letteraria 1995, a cura di Gianni Rizzoni, Edizioni CDE, Milano, 1994, p. 62.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne