Lo specchio (film 1975)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lo specchio

Immagine Mirror (1975) Andrei Tarkovsky (Logo).png.
Titolo originale

Зе́ркало, Zerkalo

Lingua originale russo
Paese Unione Sovietica
Anno 1975
Genere drammatico
Regia Andrej Tarkovskij
Sceneggiatura Andrej Tarkovskij, Aleksandr Misarin
Interpreti e personaggi

Lo specchio, film drammatico del 1975, regia di Andrej Tarkovskij.

Citazioni[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Io posso parlare. (Jurij Aleksandrovic)
  • Alekseij: L'ho sempre detto che somigli a mia madre.
    Natal'ja: Forse è per questo che ci siamo separati. E noto con terrore che Ignat ti somiglia sempre di più.
    Alekseij: Sì. E perché con terrore?
    Natal'ja: Vedi, Alekseij, noi non siamo mai riusciti a parlarci da persone normali.
    Alekseij: Anche quando ricordo la mia infanzia e mia madre, mamma - chissà perché - ha sempre le tue sembianze. Già, però in fondo lo so perché mi fate pena allo stesso modo, tu e lei.
  • Alekseij: Tu non potrai mai essere felice.
    Natal'ja: Non offenderti. Non so perché ma tu sei convinto che il solo fatto di poter vivere accanto a te debba rendere tutti felici. Sai solo pretendere.
    Alekseij: Dipenderà probabilmente dal fatto che sono stato educato da donne. A proposito, se non vuoi che Ignat diventi come me, sbrigati a risposarti.
  • Un libro non fa diventare scrittori. Non è una fonte di guadagno, ma un'azione. Scopo del poeta è suscitare emozioni nell'anima, non radunare ammiratori. (Alekseij)

Altri progetti[modifica]