Luciano Gaucci

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Luciano Gaucci (1938 – 2020), imprenditore e dirigente sportivo italiano.

Citazioni di Luciano Gaucci[modifica]

  • A Perugia mi criticano, all'estero mi incensano. È il mio destino.[1]

Citazioni su Luciano Gaucci[modifica]

  • Con lui avevo un rapporto di amore e odio. Quando non giocavo bene — ma non riservava questo trattamento solo a me — ne ho prese di bastonate morali e pure nelle interviste mi criticava molto. Il suo era un metodo da bastone e carota che alla lunga ha funzionato e lui l'aveva capito. Nei momenti negativi giocavamo per noi e contro di lui, per dimostrare che eravamo migliori di come ci ritenesse. (Federico Giunti)
  • [«Un episodio in particolare?»] Perdemmo una partita. Il Presidente ci disse "non vi do neanche il tempo di cambiarvi le mutande, andate in ritiro fino a quando non vincete". Però le partite successive erano contro Juventus, Milan e Lazio. Così all'ennesimo ritiro imposto, Matrecano, il nostro capitano a cui era nata una bambina, gli disse che avremmo dovuto godere di ventiquattr'ore di riposo da regolamento. La risposta non fu altrettanto diplomática. [«Cosa vi disse Gaucci?»] Ovviamente non ci diede il giorno libero e a Matrecano disse "benissimo capitano, sei fuori rosa. C'è qualche altro sindacalista in squadra?". Poi siamo andati in ritiro. (Mauro Milanese)

Note[modifica]

  1. Citato in Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, Dalai editore, 2000, p. 2116. ISBN 8880898620

Altri progetti[modifica]