Malangatana Ngwenya

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Malangatana Ngwenya

Malangatana Ngwenya (1936 – 2011), pittore e poeta mozambicano.

  • Di che vi meravigliate? Uno dalla pelle nera, un africano, non può cantare ed amare l'Aida? Ebbene, sappiatelo, la amo e la canto. Amo il bello ed il bello è seme che spunta ad ogni latitudine e sotto ogni colore di pelle. La mia gente ama il bello, come voi. Produce il bello, come voi. E purtroppo anche il brutto, come voi. Nelle mie e nelle vostre vene scorre lo stesso sangue. Siamo figli della donna e dell'uomo, di questa stessa terra, tutti.[1]
  • Saremo liberi e felici solo quando finalmente potremo far da soli. Quando coltiveremo le nostre terre e pescheremo il nostro pesce e potremo venderlo liberamente. Saremo liberi quando ci libereremo delle guerre, che troppo spesso siete voi ad armare, e del vostro aiuto che continua a renderci schiavi, perche’ dipendenti da voi. Saremo liberi quando le nostre ragazze ed i nostri ragazzi potranno restare qui, a casa loro potendo sperare veramente nel futuro, costruire futuro. A casa loro, dove il bello sorride e illumina, nonostante tutto, come da voi, e canta la sua spensieratezza alla vita.[1]

Note[modifica]

  1. a b Da un'intervista di Silvestro Montanaro, Cesvium Onlus

Altri progetti[modifica]