Marek Krajewski

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Marek Krajewski

Marek Krajewski (1966 – vivente), scrittore e filologo polacco.

Incipit di Fortezza Breslavia[modifica]

Vienna, martedì 23 marzo 1954,
le due di pomeriggio.

Walter Kridl, addetto alla reception dell'hotel viennese Kärntnerhof, fece tintinnare nervosamente le chiavi mentre osservava con aria sospettosa l'uomo anziano che si era lasciato cadere su una poltrona nella hall dell'albergo. L'uomo si sventolava col cappello per asciugare il sudore che gli imperlava la fronte in quella calda giornata primaverile. Kridl non si fidava dei clienti che, con la loro eleganza vistosa, gli anelli con sigillo e i gemelli d'oro, oppure i capelli incollati alla testa, accuratamente pettinati con la riga in mezzo, gli ricordavano i contrabbandieri, i gangster, oppure gli agenti dei servizi segreti che avevano fatto fortuna all'incrocio delle zone d'occupazione nella metropoli danubiana.

Bibliografia[modifica]

  • Marek Krajewski, Fortezza Breslavia, traduzione di Valentina Parisi, Einaudi, 2009. ISBN 9788806196745

Altri progetti[modifica]