Marguerite Audoux

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Marguerite Audoux nel 1911

Marguerite Audoux (1863 – 1937), scrittrice francese.

incipit di Marie-Claire[modifica]

Un giorno venne molta gente a casa nostra. Gli uomini entravano come in chiesa, e le donne facevano il segno della croce uscendo. Io scivolai nella camera dei miei genitori, e fui molto meravigliata di vedere che mia madre aveva una grossa candela accesa vicino al letto.[1]

Citazioni su Marguerite Audoux[modifica]

  • Autodidatta, operaia e sarta, conquistò Parigi con una delicata narrazione semiautobiografica il cui titolo è tuttora famoso, Marie Claire (1910). (Mario Bonfantini)
  • Ed anche quando un barlume d'originalità trapela altrove che nel sensualismo, ad esempio nelle delicatissime impressioni mistiche d'una Marguerite Audoux o nell'aspro sentimento materno d'una Cecile Sauvage, troviamo sempre soltanto dei frammenti, nei quali le poetesse hanno ceduto al loro impulso senza lasciar tempo mai alla sostanza poetica di riposarsi e purificarsi nella meditazione. (Sibilla Aleramo)
  • Nella Audoux, questo piccolo, ma sincero rivolo di poesia umile, è diventato il dolciastro filo di liquor zuccherino che bea i palati delle signorine. (Giuseppe Prezzolini)

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]