Martin Millar

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Martin Millar (... — vivente), scrittore scozzese. Ha usato anche lo pseudonimo Martin Scott.

Incipit di Ragazze lupo[modifica]

Kalix si era persa. Era stanca, nervosa, stordita e adesso si era anche persa. E si stava mettendo a piovere. Aveva setacciato l'intera zona in cerca del magazzino in disuso in cui aveva trovato rifugio, ma quelle strade gelide le sembravano tutte uguali e stava cominciando a disperare.
In pochi minuti la pioggia fredda le inzuppò la folta massa di capelli, mai tagliati, che le scendeva sino alla vita. Kalix aveva diciassette anni ed era magrissima, esile come un giunco, senza un filo di grasso in tutto il corpo: un lupo mannaro anoressico. La famiglia non l'aveva mai tollerato. La madre era stata spesso costretta a supplicarla per convincerla a mangiare qualche boccone. Fino al giorno in cui Kalix aveva assalito suo padre, Signore dei Lupi. Era passato un anno da allora e la Signora dei Lupi aveva ormai ben più gravi motivi di preoccupazione che non fossero i disturbi alimentari, la tossicodipendenza e il carattere indomabile e violento della figlia.

Bibliografia[modifica]

  • Martin Millar, Ragazze lupo, traduzione di Lucia Olivieri, Fazi Editore, 2007. ISBN 9788876250392

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]