Massacro di Amritsar

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Segni di proiettili su un muro presso il sito del massacro

Citazioni sul massacro di Amritsar.

  • – Generale Dyer, è esatto che lei ha ordinato le sue truppe di far fuoco dove la folla era più fitta?
    – Sì, è esatto.
    – 1516 tra morti e feriti con 1650 proiettili.
    – Era mia intenzione d'infliggere una lezione che avrebbe fatto scalpore nell'India intera.
    – Generale, se avesse avuto la possibilità di intervenire con l'autoblindo, lei avrebbe aperto il fuoco con la mitragliatrice?
    – Sì, è probabile. Sì.
    – Generale, siete reso conto che c'erano donne e bambini nella folla?
    – Io sì.
    – Ma era irrilevante purché lei mantenesse il punto?
    – Esattamente.
    – Potrei chiederle che provvedimenti ha preso per i feriti?
    – Avrei assistito chi ne avesse fatto domanda.
    – Generale, come fa un bambino colpito da un .303 Lee-Enfield a fare domanda di aiuto? (Gandhi)
  • – Perdonatemi signori, ma dovete capire che il governo di Sua Maestà e il popolo britannico si ribellano sia al massacro che alla filosofia che lo ha suggerito. Ora, quello che amerei fare e di giungere a una sorta di compromesso sulla nuova legislazione...
    – Sua Eccellenza vuole scusarmi, a nostro avviso, i problemi hanno già trasceso la legislazione. È giunto il momento che riconosciate che siete padroni in casa di qualcun altro. Malgrado le migliore intenzioni dei migliori di voi, siete portati per forza di cose ad umiliarci per controllarci. Il generale Dyer non è che un esempio limite del principio. È ora che ve ne andiate. (Gandhi)

Altri progetti[modifica]