Matteo Nucci

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Matteo Nucci (1970 — vivente), scrittore italiano.

  • Non si trova mai quello che si cerca, ma non si trova nulla se non si è in cerca di qualcosa.[1]

Incipit di Sono comuni le cose degli amici[modifica]

Aprì l'anta del mobiletto bianco e diede un'occhiata veloce. Spostò i flaconi uno a uno, guardando se dietro le confezioni ce ne fossero altre. Poi cominciò da capo. Si chinò sotto il lavandino, tirò fuori il cesto dove erano ammucchiati i medicinali da viaggio, rovistò. Prese tutte le buste e uscì dal bagno. Sentì suonare di nuovo il campanello e, un attimo dopo, la voce dal corridoio: «Lorenzo, Lorenzo», Martina lo stava chiamando. Aprì la prima busta sul letto e la rovesciò. Ne prese un'altra e rovesciò anche quella. Lentamente, mise da una parte le medicine che controllava. Ce n'erano di scadute, ma non le buttò via. Concluse l'operazione dopo pochi minuti.

Bibliografia[modifica]

  • Matteo Nucci, Sono comuni le cose degli amici, Ponte alle Grazie, 2009. ISBN 9788862200905

Note[modifica]

  1. Da Matteo Nucci racconta la via incantata di Blacker, RaiEdu letteratura, rai.it, 2 agosto 2013.

Altri progetti[modifica]