Michael Herr

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Michael Herr (1940 – vivente), scrittore statunitense, corrispondente di guerra.

  • Il Vietnam, mi sa tanto, è quel che abbiamo avuto in sorte al posto di un'allegra gioventù. (citato in Gustav Hasford, Nato per uccidere, traduzione di Pier Francesco Paolini, Bompiani, 1989)

Dispacci[modifica]

Incipit[modifica]

C'era una carta del Vietnam sul muro del mio appartamento di Saigon e certe notti che tornavo tardi in città mi buttavo sul letto e stavo a guardarla, così stanco da non riuscire a fare niente di più che togliermi gli stivali. Quella carte era una meraviglia, specialmente adesso che non corrispondeva più alla realtà. Intanto, era molto vecchia. L'aveva lasciata lì anni prima un altro inquilino, probabilmente un francese, dato che era stata fatta a Parigi. Anni e anni di caldo umido a Saigon avevano deformato la carta nella cornice, e avevano lasciato una patina sui paesi che raffigurava. Il Vietnam era suddiviso negli antichi territori di Tonchino, Annan e Cocincina, e a ovest, oltre il Laos e la Cambogia, stava il Siam, un regno. È vecchia, dicevo a chi veniva a trovarmi, è una carta molto, molto vecchia.

Altri progetti[modifica]