Mihály Babits

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Mihály Babits

Mihály Babits (1883 – 1941), poeta, scrittore e traduttore ungherese.

Citazioni di Mihály Babits[modifica]

  • Gli oggetti hanno lacrime. Qualche volta sento | che nella mia stanza piangono in silenzio. | Quando calano lenti i misteri del tramonto | mettono a nudo le loro anime dolenti. || Che allora a vederli siano occhi vivi, essi forse non credono: | chi mai può girare vivo nel buio? | Ma io sono un gufo da stanza e li guardo | e mi conforta sentire qualcuno che ancora piange con me. (da Sunt lacrimae rerum[1] )

Note[modifica]

  1. In Mario De Micheli e Eva Rossi, Poesia ungherese del Novecento, Schwarz editore, Milano, 1960, p. 65.

Altri progetti[modifica]