Milziade

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
L'elmo di Milziade conservato al museo di Olimpia.

Milziade (550 a.C. circa – 489 a.C.), militare ateniese.

Citazioni di Milziade[modifica]

Ὁρμᾶτε κατ'αὐτῶν. (tradotto in Peter Krentz, La battaglia di Maratona, p. 10)

Attribuite[modifica]

  • [Rivolto al polemarco Callimaco] Ἣν γὰρ σὺ γνώμῃ τῇ ἐμῇ προσθῇ, ἔστι τοι πατρίς τε ἐλευθέρη καὶ πόλις πρώτη τῶν ἐν τῇ Ἑλλάδι: ἢν δὲ τὴν τῶν ἀποσπευδόντων τὴν συμβολὴν ἕλῃ, ὑπάρξει τοι τῶν ἐγὼ κατέλεξα ἀγαθῶν τὰ ἐναντία[2]. (Erodoto, Storie, VII, 109, 6)
Se tu ti accosti al mio modo di vedere [attaccare subito i Persiani], ecco già la patria nostra è libera e prima fra le città della Grecia; se, invece, preferisci la parte di quelli che decisamente sconsigliano la lotta, sappi che accadrà il contrario di tutti i vantaggi che ti sono venuto elencando. (traduzione di L. Annibaletto, 1982)
Se tu ti schieri sulle mie posizioni [attaccare subito i Persiani], la tua patria sarà liberata e la tua città la prima della Grecia; se invece scegli il parere di chi sconsiglia la battaglia, accadrà esattamente il contrario delle belle cose che ti ho prospettato. (tradotto in Peter Krentz, La battaglia di Maratona, p. 165)

Citazioni su Milziade[modifica]

  • Quando avrai vinto i Barbari, o Milziade, combattendo da solo, allora chiedi anche di essere onorato tu solo. (Sofane)
  • Milziade, che ’l gran gioco a Grecia tolse (Petrarca, Triumphus Famae)

Note[modifica]

  1. Vedi testo pubblicato nel 1829 da Wilhelm Dindorf, p. 566.
  2. Gli storici ritengono generalmente questo discorso inventato o perlomeno manipolato da Erodoto (ad esempio Peter Krentz, La battaglia di Maratona, p. 166).

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]