Morris West

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Morris Langlo West (1916 – 1999), scrittore e drammaturgo australiano.

Incipit di L'Arlecchino[modifica]

George Harlequin ed io siamo amici da vent'anni; eppure, devo confessarlo, egli è il solo uomo che abbia mai realmente invidiato. Vi fu un tempo in cui – credo – lo odiai, e soltanto il suo garbo e il suo buon senso mi guarirono.
George, possiede tutte le doti che io non ho. Sono grosso, corpulento, mal fatto, la disperazione dei sarti. Lui è snello, elegante, un classico cavallerizzo, un giocatore di tennis meraviglioso a guardarsi. Io conosco abbastanza bene una sola lingua. Harlequin è un poliglotta, formidabile in una mezza dozzina di lingue straniere; per giunta, può fare sfoggio di una cultura davvero prodigiosa con lo steso fascino disinvolto di un cortigiano del Rinascimento. Io sono invece l'opposto, impetuoso, impulsivo, propenso al rigore eccessivo, oppure al semplicismo nei giudizi. Harlequin è un europeo, freddo, conciliante, sottile, paziente anche con gli idioti.

Bibliografia[modifica]

  • Morris West, L'Arlecchino (Harlequin), traduzione di Bruno Oddera, Arnoldo Mondadori Editore, 1975

Altri progetti[modifica]