Nathan Englander

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Nathan Englander

Nathan Englander (1970 – vivente), scrittore statunitense.

Citazioni di Nathan Englander[modifica]

  • Il mondo cambia, tutti cambiamo, ma quando si rileggono i libri di Roth si dà un nuovo significato al mondo, e alle persone che ci circondano. È difficile dire quale sia materialmente, nello specifico, la sua eredità letteraria. Ma la straordinaria universalità dei suoi libri è uno dei segreti della sua letteratura. Complotto contro l'America, per esempio, due anni fa, prima di Trump, era un libro completamente diverso. Oggi invece rappresenta una vera, e inquietante, road map politica. È questa la sua più grande eredità: aver lasciato una letteratura universale.[1]
  • Io mi sono lasciato alle spalle la religione, ma quando si tratta di narrativa, di scrivere, sono molto religioso. [2]
  • Mia madre, convinta che ci sarebbe stato un nuovo Olocausto, ci ha cresciuti nella paura: anche se vivevamo a Long Island, New York. Ricordo l'umiliazione dei bambini in bici sotto la nostra finestra che inneggiavano a Hitler. La svastica disegnata sulla nostra porta una mattina di Halloween. Le volte che ho fatto a botte reagendo agli insulti. Ma in tutto questo tempo le cose sono cambiate: i giovani oggi indossano senza paura i simboli della fede.[3]

Citazioni su Nathan Englander[modifica]

  • Riesce a parlare dell’Olocausto e dell’Undici Settembre, dell’uso delle droghe e di cosa significhi essere un genitore con una leggerezza e un acume straordinario. E riesce a comunicare, senza mai essere pesante o volgare, quanto possono essere irritanti alcuni atteggiamenti degli ortodossi. Mi piace tutto. (Philip Roth)

Note[modifica]

  1. Da intervista di Antonello Guerrera, Englander: “L’erede di Roth è Roth stesso”, Rep.repubblica.it, 24 maggio 2018.
  2. Registrazione sonora, Nathan Englander con Antonio Monda, n. 2007_09_08_161, archivio.festivaletteratura.it, 7 settembre 2007.
  3. Da intervista di Anna Lombardi, [https://rep.repubblica.it/pwa/intervista/2018/10/28/news/englander_odio_violenza_e_paura_perche_l_america_di_oggi_e_al_collasso_-210251534/ Englander: “Odio, violenza e paura: perché l'America di oggi è al collasso”, Rep.repubblica.it, 28 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica]