Nazareni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Italia e Germania (1811-1828) di Friedrich Overbeck, esponente del movimento pittorico dei nazareni

Citazioni sui nazareni.

  • Essi formavano una specie di setta, la quale faceva scopo della vita lo studio dell'arte, fuggendo qualunque ritrovo, o amena compagnia. L'unico loro sollazzo era il fare a quando a quando a piedi lunghe gite, e strada facendo giocare al giuoco della piastrella e alla fionda, esercizi usati dal nostro popolo secondo il fare antico. Tale austerità di vita dovette, al certo, sembrare strana alla maggior parte de' nostri artisti, in genere buontemponi, i quali erano soliti fare baldoria e passare le prime ore della sera in qualche osteria con la pipa in bocca, mescendo tra un bicchiere e l'altro ogni sorta di piacevolezze. (Guglielmo De Sanctis)
  • La scuola dominante [della tendenza romantica] fu quella detta dei Nazareni, avente sede in Roma e che si propose in ispecie la imitazione del quattrocento italiano. [...]; essi dipinsero male quanto l'Ingres, disegnarono assai meno bene e si distinsero da lui per l'amore alle grandi composizioni simboliche che riescono tediose ed esigono commenti. (Salomon Reinach)
  • Questi [pittori] alemanni erano chiamati col nome di nazzareni. Solevano portare lunghi capelli e la barba divisa. Negletti erano nel vestire, e perché portavano grosse scarpe, taluno per beffa dava loro anche l'appellativo di scarponi. (Guglielmo De Sanctis)

Altri progetti[modifica]