Nikolaj Jakovlevic Danilevskij

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Nikolaj Jakovlevic Danilevskij (1822 – 1885), scienziato e filosofo russo.

Citazioni di Nikolaj Jakovlevic Danilevskij[modifica]

  • [...] l'Europa capisce, o per parlare più precisamente, sente istintivamente che, nel profondo [della Russia e degli slavi], c'è un forte e resistente nucleo che non può triturare, né macinare, né sciogliere e che, conseguentemente, non può assimilare, trasformare nel suo sangue e nella sua carne, un nucleo che ha la forza e la pretesa di vivere la sua vita indipendente e autoctona (samobytnost).[1]

Citazioni su Nikolaj Jakovlevic Danilevskij[modifica]

Nel 1869 Nikolaj Danislevskij formulava nel suo libro La Russia e l'Europa il programma per la distruzione dell'Austria-Ungheria e della Turchia, e per la loro ripartizione in diversi stati nazionali, sotto la protezione di Pietroburgo. (Franz Herre)

Note[modifica]

  1. Da Russija i Evropa, New York-London 1966, p. 50; citato in Gino Piovesana, Storia del pensiero filosofico russo (998 – 1988), Edizioni Paoline, 1992, p. 220. ISBN 88-215-2540-6

Altri progetti[modifica]