Pancho Segura

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Francis Olegario "Pancho" Segura (1921 – vivente), allenatore di tennis ed ex-tennista ecuadoriano naturalizzato statunitense.

Citazioni di Pancho Segura[modifica]

  • [Su Connors venticinquenne] Entro due-tre anni smetterà perché non avrà più stimoli![1]
  • La gente non capisce. Pensa che poiché il tennis viene giocato in questi club sia uno sport da ricchi. Ma non ci vuole niente di più di una racchetta e di un cuore per praticarlo. Questo è ciò che fa grande uno sport come il tennis. È una grande prova di democrazia in azione. Io e te, amico, nell'arena. Solo io e te, baby. Non importa quanto denaro tu abbia, o chi sia tuo padre, o se tu abbia studiato a Harvard, o a Yale, o quale che sia. Soltanto tu e io.[2]
  • Pancho non è un santo. Ma chi ha mai visto un santo con la racchetta?[3]
  • [Su John McEnroe diciassettenne] Se è il nostro miglior giovane siamo in un grosso guaio. È leggerino![4]

Note[modifica]

  1. Citato in Ubaldo Scanagatta, Meglio star zitti che spararle così!, Ubitennis.com, 20 aprile 2011
  2. Citato in Joel Drucker, Jimmy Connors mi ha salvato la vita. Una doppia biografia, Effepi Libri, 2006, p. 15, ISBN 88-6002-005-0
  3. Citato in Enos Mantoani, In odor di GOAT: Pancho Gonzales, Ubitennis.com, 15 settembre 2011
  4. Citato in Enos Mantoani, Nemo propheta in patria..., Ubitennis.com, 6 febbraio 2011

Altri progetti[modifica]