Pandemia di COVID-19 in Corea del Nord

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sulla pandemia di COVID-19 in Corea del Nord.

Citazioni[modifica]

Pierre Haski[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • La Corea del Nord [...] presenta l’incredibile particolarità di non aver vaccinato la popolazione ed è l’unico paese al mondo insieme all’Eritrea ad aver rifiutato tutti i vaccini preferendo trincerarsi dietro le frontiere sbarrate.
  • Le cifre annunciate sono consistenti per un paese che sosteneva di essere stato risparmiato dalla malattia: 1,7 milioni di casi dichiarati e una sessantina di decessi. Ma in realtà i numeri significano poco, perché in Corea del Nord manca tutto, dai test alle strutture sanitarie. Soprattutto mancano affidabilità e trasparenza. Il sito dell’Organizzazione mondiale della sanità continua a riportare "zero casi di contagio" nel paese, perché non ha ricevuto alcuna comunicazione sulle cifre.
  • A Shanghai l’approccio cinese ha comportato un isolamento totale, test a ciclo continuo e la vaccinazione degli abitanti. Ma la Corea del Nord non possiede né la logistica né gli equipaggiamenti per imitare il suo potente vicino, ed è lecito temere che un isolamento generalizzato possa rivelarsi ancora più brutale e autoritario di quello applicato in Cina.
  • La Corea del Nord può davvero permettersi di rifiutare le offerte di aiuto? Negli anni novanta il padre dell’attuale leader aveva permesso che la carestia uccidesse due milioni di persone piuttosto che chiedere assistenza. Oggi il regime dinastico investe una fortuna nel programma nucleare e balistico ignorando i problemi sociali.
  • Il sovrainvestimento militare rende il paese indifeso davanti alla malattia. Il vantaggio di una dittatura, però, è che si può sempre lasciare che il popolo muoia in silenzio.

Kim Jong-un[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Se questa epidemia, che si propaga così rapidamente, si infiltra nel nostro paese, ciò porterà a gravi conseguenze; la velocità di propagazione di questa malattia infettiva è molto grande, il suo periodo d'incubazione incerto e le vie di contaminazione non sono state ancora chiaramente comprese in modo scientifico; questo è il motivo per cui le potenti misure che il nostro Partito e il nostro governo hanno preso sin dall'inizio sono misure difensive, preventive e decisive, le più risolute e le più sicure. (29 febbraio 2020)
  • Per noi, il nemico più pericoloso del virus maligno sono la paura antiscientifica e la mancanza di fede e di volontà. (12 maggio 2022)
  • La propagazione della malattia maligna nel nostro paese è una grande guerra da dopo la fondazione della RPDC, assieme alla diffusione mondiale del COVID-19 che si fa sempre più grave. (14 maggio 2022)
  • L’attuale crisi sanitaria è dovuta al fatto che le organizzazioni di partito non hanno adempiuto soddisfacentemente al proprio ruolo nel lavoro profilattico. (14 maggio 2022)
  • Nessuna farmacia è organizzata in modo abbastanza soddisfacente per adempiere alle proprie funzioni e non vi è altro deposito di medicinali oltre alla vetrina. (15 maggio 2022)
  • Nella situazione di emergenza statale, mobiliteremo ancora una volta tutto il Partito come un vulcano per rendere a prova della storia e dell’epoca l’esperta direzione propria del PLC e far sì che assolva a tutte le sue responsabilità. (17 maggio 2022)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]