Parabola dei talenti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
La parabola dei talenti di A.N. Mironov

Citazioni sulla parabola dei talenti.

  • Quest'uomo che distribuisce i suoi beni tra i suoi servi secondo la loro capacità, conosce e osserva dal di dentro i suoi servi. Il partire – se quell'uomo è Cristo – è il rinvio del tempo del suo ritorno. I suoi rimangono nel paese, con un'idea di ciò che devono fare. Conoscono il loro signore, sanno che, se ha affidato loro qualcosa, è perché si fida delle loro energie umane, della loro ragione e della loro capacità di mettere tutto questo a frutto del suo servizio. I servi non devono sottovalutare queste loro capacità, ponendo essi stessi dei limiti a priori o accontentandosi di risultati mediocri. Mentre il loro padrone è assente devono darsi da fare con i suoi beni, come se fossero i loro; i suoi interessi devono coincidere con i loro. (Adrienne von Speyr)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]