Parmigianino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
La Lucrezia romana del Parmigianino (1540 circa), Museo nazionale di Capodimonte

Girolamo Francesco Maria Mazzola, detto il Parmigianino (1503 – 1540), pittore italiano.

Citazioni sul Parmigianino[modifica]

  • Da Parma, per via d'incisioni e di disegni, le eleganze del Parmigianino e le fluide sottigliezze delle sue forme forbite cominciavano a diffondersi e ad attrarre più che il tenero modellato delle correggesche. Era più facile sentire la calligrafia del Parmigianino che non l'ariosità del Correggio; e nell'Emilia prima, in Lombardia, nella Liguria, nel Veneto, per tutt'Italia poi, il raffinato maestro parmense dettò leggi alla moda pittorica. Parve che niuno potesse sottrarsi all'incanto di quel serpeggiar di linee, di quell'ondeggiare di corpi smilzi e snelli. (Adolfo Venturi)
  • Il Parmigianino, oscillante tra le forme di Raffaello e del Correggio, ci si presenta come un grande virtuoso, un principe della moda, un esteta che giunge per sottili ragionamenti all'arte, piuttosto che un pittore nato, un pittore d'istinto quale fu il suo conterraneo Correggio. (Adolfo Venturi)
  • Il più squisito e raffinato dei manieristi è certo il Parmigianino. (Matteo Marangoni)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]