Paul Beauchamp

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Paul Beauchamp (1925 – 2001), gesuita e teologo francese.

Citazioni di Paul Beauchamp[modifica]

  • [...] il fragile strumento della preghiera, l'arpa più sensibile, il più esile ostacolo alla malvagità umana, tale è il corpo. Sembra che per il salmista tutto si giochi là, nel corpo. Non che sia indifferente all'anima, ma al contrario, perché l'anima non si esprime e non traspare se non nel corpo. il Salterio è la preghiera del corpo.[1]

Note[modifica]

  1. Da La prière à l'école des psaumes, citato in L. Manicardi, L'umano soffrire, Qiqajon, Bose, 2006. In MichaelDavide Semeraro, Il grido dell'anima. I sette Salmi Penitenziali e le ultime parole di Gesù, Edizioni Terra Santa, Milano, 2015, p. 3. ISBN 978-88-6240-334-4

Altri progetti[modifica]