Pescennio Nigro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Moneta con l'effigie di Pescennio Nigro

Gaio Pescennio Nigro (135/140 – 194), militare romano, usurpatore dell'Impero tra il 193 ed il 194.

Citazioni su Pescennio Nigro[modifica]

  • Se Niger fu un Generale severo verso i suoi soldati, fu dall'altro canto suo protettore contro l'ingiustizia. I soldati Romani erano in certo modo tributarj di coloro, che gli comandavano, ed erasi introdotto l'uso, che pagassero certe supposte tasse, che degeneravano in vessazioni. Soppresse queste esazioni nell'armate, di cui ebbe il comando; proibì agli Offiziali il ricevere alcuna cosa da' loro soldati, e ne fece lapidar due, che s'erano resi colpevoli di tal sorta di estorsione contro il suo divieto. Aveva su questo proposito frequentemente in bocca un bellissimo detto. Diceva che un Offiziale deve farsi temere e rispettare da' suoi soldati, e che non può mai ottener questo, quando non sia senza colpa e senza macchia in quello, che concerne l'interesse. (Jean-Baptiste-Louis Crevier)

Altri progetti[modifica]