Phil Rickman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Phil Rickman [...], scrittore britannico.

Incipit de I pilastri di Camelot[modifica]

Quel mattino devo essere stata l'unica persona a toccarlo. Mi si erano raccolti intorno nel vicolo, ma quando avevo infilato la mano nella cassa avevano indietreggiato tutti.
Giorno grigio, poco dopo l'inizio dell'anno. Il cielo simile a un lurido cencio, la neve coperta di fuliggine ancora attaccata ai ciottoli. Mi ero incamminato, forse per l'ultima volta, dal mio alloggio dietro New Fish Street, attraverso l'aria già intrisa del fumo dei fuochi mattutini. Puzzo di birra acida e vomito nel vicolo, e il presentimento di una minaccia incombente.

Bibliografia[modifica]

  • Phil Rickman, I pilastri di Camelot, traduzione di Lucilla Rodinò e Monica Ricci, Newton Compton, 2011. ISBN 9788854127456

Altri progetti[modifica]