René Levasseur

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

René Levasseur de la Sarthe (1747 – 1834), politico francese.

  • [Sull'uso legittimo della ghigliottina contro i nemici dello Stato e illegittimo e indiscriminato contro i cittadini di Lione, Bordeaux e Nantes e le vittime del Grande Terrore a Parigi] C'è un abisso che separa questi atti di vendetta legale, la cui necessità essi [i giacobini] credevano provata, dal sanguinoso olocausto che inorridì tutta la Francia; è l'abisso che divide la punizione legale del crimine dall'assassinio di innocenti in seno alla loro famiglia.[1]
  • Lungi dal chiedere la fine del Governo rivoluzionario, come qualcuno ha detto, egli [Maximilien de Robespierre] raccomandò di mantenerlo, pur insistendo che venisse epurato dei furfanti e dei traditori che si erano infiltrati nelle sue file. Quanto al terrore, egli voleva che se ne alleggerisse il peso nei confronti del popolo, ma che diventasse più giusto e più severo verso gli aristocratici e i nemici della civica virtù.[1]

Note[modifica]

  1. a b Da Mémoires de Lavasseur de la Sarthe, Paris, 1828; citato in George Rudé, Robespierre, traduzione di Maria Lucioni, Editori riuniti, Milano 1981.

Altri progetti[modifica]