Richard McKenna

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Richard Milton McKenna (1913 – 1964), scrittore statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Cacciatore torna a casa[modifica]

Su quel pianeta quegli alberi fetenti erano immortali, dicevano disgustati i nuovi arrivati, così non c'era legna per i fuochi dell'accampamento e dovevano bruciare pirolene versato su della sterpaglia. Roy Craig, accovacciato vicino al fuoco, badava a uno stufato di selvaggina ribollente e si sorprese a rimpiangere il fornello elettrico all'interno dell'aereo. Ma questi nuovi ragazzi erano tutti «punti rossi» e volevano il fuoco all'aperto; avevano ragione naturalmente.

La San Pablo[modifica]

«Ciao, nave», disse Jake Holman, in un soffio.
La nave dormiva e non l'udì.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Bibliografia[modifica]

  • Richard McKenna, Cacciatore torna a casa, traduzione di Enrico Cecchini, in "I guerrieri delle galassie", a cura di Sandro Pergameno, Ed. Nord, 1986. ISBN 884290595X

Altri progetti[modifica]