Rieko Matsuura

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Rieko Matsuura (1958 – vivente), scrittrice giapponese.

L'alluce P[modifica]

Incipit[modifica]

Mano Kazumi era la migliore amica di un conoscente che frequentavo poco. Non eravamo in stretti rapporti, l'avevo vista in tutto due o volte, e per di più il nostro ultimo incontro risaliva a un paio d'anni prima: naturale che, a meno di trovarmela di fronte, non ricordassi i tratti del vostro volto. Mi aveva chiamato un mese prima, per darmi notizia della morte di Saizawa Yōko, sua migliore amica e mia conoscente, e già allora non ero assolutamente riuscita a rammentarlo.

Citazioni[modifica]

  • Ciò che inseguono gli uomini e le donne di questo mondo è un amore senza problemi né sofferenza, un amore lieve, piacevole, che non diventi un peso. Quello vero, fatto di difficoltà e scocciature, non lo vuole nessuno: tutti chiedono solo il lato spensierato dell'amore. E io ho creato un servizio che risponda alle loro esigenze. (p. 11)
  • Chopin. Mi hanno costretto a suonarlo talmente tanto, a scuola, da farmelo quasi odiare. (p. 109)
  • Più facile imparare a truccarsi bene che cambiarsi la vita. (p. 421)
  • Denaro e conoscenze aiutano. Non basta la buona volontà per far felici gli altri. Le persone infelici vanno tirate su in molti modi, e solo con i soldi e gli agganci giusti si può offrire loro un sostegno. (p. 421)
  • Denaro e conoscenze: mai sottovalutarli!

Bibliografia[modifica]

  • Rieko Matsuura, L'alluce P (Oyayubi P no shügyö jidai), traduzione di Annalisa Zanoni, Marsilio Editori, Venezia 1998.

Altri progetti[modifica]