Rizpà

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Rizpà veglia nella notte quieta sui corpi in disfacimento dei figli (William Turner, 1812)

Rizpà, personaggio biblico, concubina di Saul.

Citazioni su Rizpà[modifica]

  • Ora Is-Bàal disse ad Abner: "Perché ti sei unito alla concubina di mio padre?". Abner si adirò molto per le parole di Is-Bàal e disse: "Sono io una testa di cane, di quelli di Giuda? Fino ad oggi ho usato benevolenza alla casa di Saul tuo padre, favorendo i suoi fratelli e i suoi amici, e non ti ho fatto cadere nelle mani di Davide; oggi tu mi rimproveri una colpa di donna". (Libri di Samuele)
  • [Davide] prese i due figli che Rizpà figlia di Aià aveva partoriti a Saul, Armonì e Merib-Bàal e i cinque figli che Meràb figlia di Saul aveva partoriti ad Adrièl il Mecolatita figlio di Barzillài. Li consegnò ai Gabaoniti, che li impiccarono sul monte, davanti al Signore. Tutti e sette perirono insieme. Furono messi a morte nei primi giorni della mietitura, quando si cominciava a mietere l'orzo. Allora Rizpà, figlia di Aià, prese il mantello di sacco e lo tese, fissandolo alla roccia, e stette là dal principio della mietitura dell'orzo finché dal cielo non cadde su di loro la pioggia. Essa non permise agli uccelli del cielo di posarsi su di essi di giorno e alle bestie selvatiche di accostarsi di notte. (Libri di Samuele)

Altri progetti[modifica]