Roberto Battaglia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Roberto Battaglia (1913 – 1963), antifascista, partigiano e storico italiano.

Citazioni di Roberto Battaglia[modifica]

[...] che siano spariti i miti [quelli sui quali il fascismo aveva edificato le proprie fortune], è un fatto indubbiamente positivo. Ma ecco l'altro aspetto e l'altra faccia della gioventù di oggi: ai miti è subentrato il vuoto. Sono d'accordo che bisogna avere fiducia nei giovani e che essi sapranno trovare la strada giusta, come l'hanno saputa trovare tanti di noi in circostanze ancora più difficili. Ma il fatto è che proprio per questa ragione, proprio perché abbiamo sperimentato personalmente che cosa significhi trovare per proprio conto la strada giusta, proprio perché sappiamo di quali angosce e di quali lutti è nutrita la nostra giovinezza, noi vogliamo evitare che la gioventù d'oggi ripercorra un così lungo ed aspro viaggio, vogliamo impegnare tutte le nostre energie affinché le nuove generazioni camminino più speditamente e meno faticosamente.[1]

Un uomo, un partigiano[modifica]

Incipit[modifica]

L'8 settembre 1943 ero un tranquillo studioso di storia dell'arte, chiuso in un cerchio limitato di interessi e di amicizie; l'anno dopo, l'8 agosto, ebbi il comando d'una divisione partigiana che ha dato più di un fastidio al tedesco.

Citazioni[modifica]

[...] questo è spesso il primo effetto della guerra e ancor più della guerriglia: ricondurre l'uomo a uno stato primitivo di riflessione e di sentimento, farlo attento mentre è sdraiato in terra ed ha avvertito il nemico a breve distanza, al tremare dei fili d'erba, all'odore delle zolle, allo sbucare improvviso d'un insetto vario di colori e miracoloso nella sua finitezza. (p. 68)

Explicit[modifica]

In una vita così dura in cui vedevamo scomparire giorno per giorno tanti di noi, già generosi di giovinezza, vivere o morire diventavano funzioni naturali come il dormire o lo star svegli.

Note[modifica]

  1. Dal discorso tenuto nel 1959 in occasione del V Congresso nazionale dell'ANPI. Citato in Roberto Battaglia, in Donne e Uomini della Resistenza, ANPI, 25 luglio 2010.

Bibliografia[modifica]

Roberto Battaglia, Un uomo, un partigiano, il Mulino, 2004. ISBN 88-15-09740-6

Altri progetti[modifica]