Rodman Philbrick

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Rodman Philbrick (1951 — vivente), scrittore statunitense.

Incipit di L'ultimo libro dell'universo[modifica]

Se state leggendo queste parole, allora devono essere passati mille anni, perché dove mi trovo io nessuno legge più. Perché dovrebbero, quando una storia possono sondarla? Prendono tutte le immagini e l'azione e se le sparano dritte nel cervello. Ci sono cerebrosonde di tutti i generi: spara-spara, granlusso, extrasex e qualsiasi altra cosa uno voglia sperimentare. Gli spara-spara sono violenti, i granlusso fanno vedere come si vive nell'Eden e gli extrasex... be', di cosa parlano quelli lo capite da voi. Dicono che non ci sia niente di meglio che sondare, ma io non posso saperlo perché ho questa malattia grave che mi rende allergico agli aghi degli elettrodi. Se me ne piazzo uno in testa, parte subito un brutto attacco di spasmi... e allora il cervello si frigge, si spengono le luci e tanti saluti.

Bibliografia[modifica]

  • Rodman Philbrick, L'ultimo libro dell'universo, traduzione di Paolo Antonio Livorati, Salani, 2006.

Altri progetti[modifica]