Rossana Casale

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Rossana Casale

Rossana Casale (1959 – vivente), cantante e insegnante italiana.

Citato in Gaber, Giorgio, il Signor G[modifica]

  • Perché anch'io [come Gaber], a un certo momento, mi sono sentiva stretta in una carriera fatta solo di pop, ho avvertito che quello che avevo dentro e volevo proporre era lontano da esigenze e ritmi dell'industria. E allora, o seguivo quanto mi avrebbe aiutato ad amare il mio mestiere, oppure mi fermavo. E come aveva fatto lui mi sono tolta dal giro realizzando folli dischi sulle radici per ritrovarmi. (p. 143)
  • Sicuramente so che quando Gaber scelse il teatro voleva che il suo folle gesto di portare la canzone dove non era mai stata potesse non solo farlo arrivare di più alla gente, ma pure segnare una strada per altri artisti. (p. 143)
  • Allora gli altri cantautori si sentivano un po' troppo portabandiera di qualche cosa, mentre Giorgio, ogni volta che qualcuno gli ammollava questo ruolo, ne fuggiva. Perché capiva che era un'altra trappola, come quelle del pop. E lui ha fatto di tutto nella sua vita pur di comunicare che l'unico modo di essere veramente liberi è porsi sempre dei dubbi. Mettersi davanti allo specchio a chiedersi se stai facendo quello che sei o sei figlio di qualche pensiero altrui. (p. 144)

Bibliografia[modifica]

  • Rossana Casale, I grilli alla Padula; in Andrea Pedrinelli (a cura di), Gaber, Giorgio, il Signor G. Raccontato da intellettuali, amici, artisti, Kowalski, Milano, 2008 (pp. 143-144). ISBN 978-88-7496-754-4

Altri progetti[modifica]