Ruscello

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Un ruscello appenninico.
Valle del Miscano, presso Ariano Irpino.

Citazioni sul ruscello.

  • È d'un tratto sovrano tra i suoni | il gorgoglìo d'un fugace ruscello: | un equoreo fulmineo serpente | che percuote la strada in pendìo. || In fretta accendo il camino | e stappo una bottiglia di vino: | poi resto in silenzio e assaporo | dell'acqua che scorre il rumore. (Lillo Gullo)
  • Essere un ruscelletto limpido e saltellante | fra le piante e gli sterpi di una calda foresta, | dissetare gli uccelli e la biscia brigante | che sta ritta in agguato dondolando con la testa. || Consolare la pietra che si leviga e si sostiene | contro la cascatella a fiore del pantano, | rinfrescar la radice che viene | sotto la terra dal ceppo lontano. || Quando le foglie degli alberi, nella sera stringente, | si chiudono e s'incorniciano di luna e di umidore, | chiamare il vento a far secca la sorgente, | morir senza una lagrima di dolore. (Marco Pola)
  • Tra le felci folte, tra i rovi sanguigni e spinosi, si fa strada l'acqua curiosa; affonda e procede in un suo breve letto; è un ruscello che salta, spumando, petrose cascate, si allarga in tònfani popolati di grosse trote, s'addormenta un istante in acquitrini azzurri di myosotis... e riprende la via, frusciando, cantando. (Giuseppe Fanciulli)

Altri progetti[modifica]