Saguaro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Saguaro

Fumetto

Immagine Simple Comic.png
Titolo originale

Saguaro

Lingua originale italiano
Paese Italia
Genere Avventura, Poliziesco
Autore Vari
Editore Sergio Bonelli Editore
Pubblicazione 2012 - in corso

Saguaro, serie a fumetti ideata da Bruno Enna.

Albo 20, L'uomo di sabbia, 2014[modifica]

  • Questa medaglia apparteneva a Samuel Hardy, un commilitone di mio padre. Papà era furioso: sosteneva che non la meritasse, e che invece spettasse a lui di diritto. Hardy venne ritrovato morto in un vicolo. Mia madre ha scoperto la medaglia tra gli oggetti di mio padre e l'ha accusato di aver ucciso l'amico, per averla. Quando lui ha iniziato a picchiarla, io ho cercato di difenderla, ma devo aver battuto la testa... almeno credo... di certo, mi sono risvegliato nel bel mezzo di un incendio. Non rammento come ho fatto a uscirne. So soltanto che mia madre è morta qualche giorno dopo a causa delle ustioni. Mio padre venne accusato di aver appiccato il fuoco e poi scagionato. Molti... troppi anni più tardi, mi ha cacciato di casa e io l'ho preso in parola. Hai presente quando hai detto che questa terra sta cercando di comunicarmi qualcosa? Beh, per me non sta parlando: sta urlando... e le urla sono quelle di una donna che si consuma tra le fiamme. (Thorn Kitcheyan)

Albo 21, Il tesoro di Blake, 2014[modifica]

  • Quello che c'è stato tra noi è acqua passata. E il passato, per me, è come un morto qualsiasi: deve restare sepolto. (Thorn Kitcheyan)
  • Per gli Stati Uniti, già prima dell'armistizio, la guerra in Laos non esisteva. E oggi la situazione non è poi così cambiata, ci sono solo meno americani. (Thorn Kitcheyan)
  • Sveglia, amico: la gente che ha perso questo carico... quelli che mi hanno commissionato il trasporto... erano agenti della CIA, non lo avevi capito?...e tu sai meglio di me che tipo di merce trafficano, quei simpaticoni, insieme ai loro amici sudvietnamiti! (Blake)

Altri progetti[modifica]