Salvate la tigre

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Salvate la tigre

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Save the Tiger

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1973
Genere drammatico
Regia John G. Avildsen
Sceneggiatura Steve Shagan
Produttore Martin Ransohoff
Interpreti e personaggi
Note

Salvate la tigre, film statunitense del 1973 con Jack Lemmon e Jack Gilford, regia di John G. Avildsen.

Frasi[modifica]

  • Senti, per favore: non mi venire a parlare dell'America! Io ho un sacco di amici ad Anzio, sotto la sabbia, con i bikini seduti sopra. Una volta mi veniva la pelle d'oca ogni volta che guardavo quella bandiera. Quand'ero ragazzo e stavo solo in una stanza a sentire la radio e suonavano l'inno nazionale, io mi alzavo in piedi, tutto solo in quella stanza, e mi mettevo sull'attenti. Non mi venire a parlare dell'America! Adesso con quella bandiera ci fanno i sospensori. (Harry Stoner)

Dialoghi[modifica]

  • Mayer: Che cosa vuoi? Coraggio, dimmelo. Ti ascolto. Io sono una vecchia roccia: dimmelo cosa vuoi.
    Harry: Un'altra stagione.
    Mayer: Tutto qui? Un'altra stagione... Solo sopravvivere: niente più sogni, niente più speranze?
    Harry: Speranze? Ce l'hanno solo le vecchiette che vanno a Las Vegas con un sacchetto pieno di monetine: quelle hanno ancora la speranza. La speranza delle tre ciliegine.
  • Myra: Ti senti bene? Vuoi qualcosa?
    Harry: Sì. Voglio quella ragazza della canzone di Cole Porter. Voglio vedere Lena Horne al Cotton Club, sentire Billie Holiday che canta "Fine and Mellow", passeggiare sotto quella pioggia che non fa mai sparire il profumo... Voglio essere innamorato di qualcosa: qualsiasi cosa, anche solo un'idea, un cane, un gatto... qualsiasi, qualunque cosa...
  • Harry: Ad Anzio c'è una spiaggia con la sabbia che è tutta ammucchiata: forma come una duna, sarà lunga duecento metri. Nel 1944 quella sabbia era tutta zuppa di sangue, invece l'anno scorso era coperta di bikini: bikini... tante belle chiappette stese sulla sabbia che aveva succhiato tutto quel sangue. Ah, Cristo, non voglio parlare della guerra: è l'ultima fregatura che ho preso.
    Phil: Perché ti stupisci? Tutti i campi di battaglia diventano posti di villeggiatura.

Altri progetti[modifica]